News Demos Ricerca

Demos indaga il Turismo Marittimo

Demos TurismoMarittimo

29/09/2017

Giunta a conclusione la ricerca di customer satisfaction che ha indagato il turismo marittimo da maggio a settembre 2017. Tante le novità emerse e gli spunti di riflessione a cominciare dalla realtà portuale, non più considerata un semplice attracco della nave al molo, ma percepita in una nuova "vision" per certi versi rivoluzionaria: un vero e proprio luogo di social aggregation of tourist and passengers, compresa la fascia dei " pendolari". Area di vivibilità sociale che viene vissuta come un "continuum " con l'area demografica cittadina e per questo sempre più le "desiderata" dei passeggeri sono diventate più esigenti. Tutto questo comporta anche una riqualificazione di tutta l'area portuale che richiede non solo rivedere le infrastrutture e la logistica ma anche i servizi richiesti.La nave in sintesi si trasforma da un mezzo di trasporto e diventa sempre più il migliore trend d'unione: cielo, terra, mare che assicura un' esperienza unica,divertente, rilassante e per certi versi una vera nuova realtà da sperimentare.

Demos indaga il KM O

Demos KM0

11/09/2017

La sfida inizialmente è sembrata difficile, complicata e dall'esito scontato. Le critiche dal mondo culturale sono piovute a iosa ed hanno alimentato le perplessità del team Demos che però , abituato alle sfide "impossible" , sostenuto da una nota catena di GDO alimentare , alla fine non ha mollato e ha tentato di terminare il progetto di ricerca: "Km 0 e GDO : quale connubio e prospettive future". Il progetto in prima analisi ha cercato di comprendere il concetto diffuso di Km 0 per poi comprendere l'eventuale profilo del target di acquirenti o comunque di persone che tendenzialmente "non reject" di prodotti a Km 0 e che effettuano regolarmente gli acquisti alimentari nelle catene di GDO. A distanza di due mesi siamo felici che il Committente ha confermato, sulla base delle strategie di vendita risultate dal progetto di ricerca, che l'esperienza si muove nella giusta direzione indicata e a meno di un mese dall'applicazione si ricevono risultati confortanti e superiori alle aspettative. Un cammino ancora da solcare che forse vale la pena di sperimentare senza a priori opporre ostacoli preconcettuali che delimitano il Km 0 e la GDO ad uno scontro ma invece ad uno incontro per migliorare la qualità dell'alimentazione e della vita.

Demos indaga il Mondo del Turismo

Demos Monitoraggio Viaggiatori

20/07/2017

Anche quest'anno , come oramai da oltre tre anni, è attivo l'Osservatorio Permanente di monitoraggio delle abitudini dei "viaggiatori" che si spostano "per/intra/da" l'Italia per vacanze e turismo in genere ( compreso quello che oggi viene definito "cultural - intellettuale ") . In questa seconda fase, che fa seguito a quella di dicembre 2016/febbraio 2017) maggiore attenzione e considerazione sarà dedicata al trasporto a mezzo navi, non esclusivamente le cosiddette navi da crociera ma anche annoverando le motonavi ( di breve e comunque tutte quelle forme di imbarcazioni marittime comprese le barche a vela o del settore. la terza fase ha preso l'avvio da maggio 2017 e terminerà a settembre 2017 con una novità che al momento riscuote un buon gradimento da parte dei partecipanti ossia la possibilità di un Blog della Demos attraverso il quale scambiare opinioni, suggerimenti, consigli e comunque l'esperienza vissuta e raccontarla e condividerla anche con la possibilità di allegare foto, video e , perché non essere al passo dei tempi ? , selfie da condividere, scambiare con altri utenti viaggiatori. Le esperienze più piccanti, divertenti, rilassanti saranno raccolte e pubblicate in un libro inviato gratuitamente a dicembre 2017 dal titolo "Io a spasso ... Io c'ero ". La Demos Sviluppo Ricerca ringrazia quanti spontaneamente e gratuitamente stanno partecipando con passione e dedizione, speriamo anche divertendosi, e anticipatamente ringraziamo quanti già si sono iscritti e espresso la volontà di partecipare. ( L'analisi dei risultati sarà disponibile a partire da primi giorni di novembre 2017 e consegnati a richiesta gratuitamente registrandosi al sito della Demos).

Demos indaga il mondo del BioVegan

Demos Bio Vegan

28/06/2017

Il giorno 26 Giugno 2017 presso la sede della Demos Sviluppo Ricerca snc a Como nell'aula " I Girasoli " alle ore 10,30 con grande partecipazione di pubblico e in diretta su Skype è stata uffcialmente presentata ed annunciata la partenza del progetto di ricerca denominato " OSSERVATORIO BioVegan 2017 " che si concluderà ad Aprile 2018 con la pubblicazione dei risultati , può essere richiesta gratuitamente , prevista per Maggio 2018  ( data che sarà comunicata ) .La ricerca avrà una durata di 10 mesi consecutivi e prevede la prtecipazione di 5.000 casi che attraverso un Diario Quotidiano suddiviso in due sezioni, Acquisto alimentare e Consumo Alimentari , si pone l'obiettivo di monitorare l'acquisto di prodotti alimentari ed il consumo. Il campione di 5.000 casi è stratificato geograficamente e suddiviso per sesso, istruzione, reddito, professione, attività sportiva , composizione familiare ed abitudini alimentari. ( Sono stati esclusi dal Campione tutti i soggetti che presentano intolleranze alimentari e disturbi vari legati all'alimentazione ). E' prevista la compilazione quotidiana del Diario di entrambe le sezioni ,attraverso un link on line oppure ( per coinvolgere e evitare discriminazioni ) un questionario cartaceo ; quindi doppia modalità Papi/Cawi), che prenderà in considerazione sia le abitudini di acquisto / spercezioni da banco sia le abitudini alimentari compresa la preparazione dei cinque pasti principali ( che saranno raccolti e pubblicati in un libro/ricettario diffuso gratuitamente con le ricette personalizzate dei vari interventi ) e il consumo di acqua e bevande. La presentazione è stata coronata da ampia partecipazione che si può riassumere sinteticamente con la previsione della Montorfano Paola all'atto di ringraziare i partecipanti e lo staff della Demos, particolarmente per il supporto che ha fornito e continuerà a fornire gratuitamente il dott Negeri Giampaolo per l'analisi statistica dei dati, che riportiamo in chiusura: " ... ampia partecipazione libera e gratuita... senza corrisponderà alcun omaggio ai partecipanti che hanno colto pienamente il significato intrinseco della ricerca e volontariamente e gratuitamente hanno risposto all'appello lanciato dalla rete Demos, ... se queste le premesse ... crediamo che un piccolo sforzo possa contribuire a migliorare la vita a noi stessi e alle giovani vite di domani ... "

Download PDF :          

Demos partner di LILT per il progetto "REHAB Point"

rehab point Lilt

14/06/2017

LILT REHAB POINT: Progetto per il supporto psicomotorio al paziente post oncologico
Il progetto che nasce da una serie di esperienze già messe in atto dalla sezione provinciale LILT di Crotone, capofila del Progetto che vede coinvolte la LILT di Bari e la LILT della BAT, promuove percorsi di terapie alternative a supporto alle terapie mediche e farmacologiche. La finalità è proporre ai pazienti post oncologici modelli di recupero psicomotorio di semplice attuazione e di mirata efficacia, e che si contraddistinguano per l’assoluta assenza di effetti collaterali e controindicazioni.
Il percorso del paziente durerà un trimestre e lo coinvolgerà in un gruppo di massimo 15 persone, 5 per ognuna delle 3 Sezioni LILT coinvolte nel progetto.
Ogni gruppo provinciale parteciperà nel proprio territorio a 2 incontri mensili di Terapia della Risata, 2 di Terapia di Gruppo e 2 di Fitwalking e culminerà il proprio percorso con un week end comune a tutti e 3 i gruppi di Pet Therapy e Orto Terapia presso la Fattoria della Salute a Crotone, completamente gratuito per i partecipanti al progetto.
Il primo gruppo di 5 partecipanti, verrà avviato nel mese di giugno 2017.
Ciò che ci auspichiamo e proponiamo come obiettivo è di migliorare lo stato di salute fisico, la consapevolezza di sé, la positività, e la socialità dei soggetti interessati, andando ad abbattere il possibile insorgere di stati depressivi o di sentimenti negativi.
Tali risultati verranno monitorati tramite un questionario creato ad hoc dalla società "DEMOS SVILUPPO RICERCA DI COMO”, questionario che verrà somministrato all’inizio e alla fine di ogni ciclo.
IL PROGETTO SI RIVOLGE A:
Tutti i soggetti post oncologici dai 18 agli 85 anni, di qualsiasi sesso o nazionalità, totalmente autonomi, che non siano soggetti allergici, che siano attivi mentalmente e che non presentino problematiche deambulatorie.

Prevenzione oncologica, presentato il report finale del progetto Lilt "La scuola della salute"

Scuola della salute

31/05/2017

Progetto al via un anno fa, ha coinvolto cinque sezioni della Lilt, con la partnership dell'Asp di Crotone, del Gal Kroton e di Slowfood Crotone
Cambiare le cattive abitudini alimentari dei bambini e prevenire l’ insorgere delle malattie si può, grazie alla Lilt. Stamani, nell'auditorium dell'Ic Alcmeone, la sezione provinciale di Crotone della Lilt, Lega tumori, ha presentato il report finale del progetto di ricerca, approvato dal bando della Lilt per il 5x1000, e dal Ministero della Salute, denominato "La scuola della salute". Il progetto di ricerca, che ha preso il via un anno fa, ha coinvolto cinque sezioni della Lilt ( CROTONE, capofila, Bari, Barletta- Andria- Trani, Reggio Calabria e Vibo Valentia), con la partnership dell'Asp di Crotone, del Gal Kroton e di Slowfood Crotone e ha interessato due regioni (Puglia e Calabria). “In tutto, nel processo di cambiamento delle cattive abitudini alimentari, sono stati interessati 300 giovani - ha spiegato il presidente provinciale della Lilt, Damiano Falco - per lo più della scuola primaria, che hanno beneficiato gratuitamente del progetto, 180 calabresi e 120 pugliesi. Un percorso che ha coinvolto i ragazzi, le loro famiglie e tutta la comunità scolastica di appartenenza”. A Crotone hanno aderito al progetto, partito un anno fa le scuole elementari Alcmeone, Alfieri e Margherita. Tante le innovazioni messe in campo dalla Lilt. “L’intervento di formazione di docenti e genitori - ha sottolineato Patrizia Pagliuso, vicepresidente Lilt Crotone e coordinatrice del progetto - è stato affidato ad una task force interregionale composta da psicologi, biologi e/o nutrizionisti. Mentre l’intervento pensato sui bimbi è stato pensato anche come un’attività di agricoltura sociale. Sono stati, in gran parte, gli agricoltori, trasformati dalla Lilt in operatori della salute, a guidare i giovani in un percorso sano e genuino alla scoperta di antichi sapori salutari”. “L’intero percorso, inoltre - ha aggiunto Giuliana Spagnolo, statistico per Demos Sviluppo Ricerca snc di Como - è stato monitorato attraverso dei diari, somministrati alle famiglie per 5 mesi, che hanno riportato quotidianamente le abitudini alimentari dei bambini all’interno non solo della scuola ma anche delle mura domestiche, instillando in loro nuove buone prassi alimentari e l’abbandono di malsane abitudini nel medesimo ambito”. Alla fine del progetto i risultati non sono mancati. “Nell’arco dei 5 mesi, è apparso evidente - ha osservato Emilio Greco, sociologo, Università La Sapienza, Roma - che nei territori in cui il progetto ha subito meno “caduta” sul campione, il consumo dei cibi “killer”, soprattutto merendine e bibite gassate, sia stato in buona parte soppiantato dai cibi salvavita, latte e frutta, di conseguenza, la distribuzione dei pasti e le modalità del consumo degli stessi sono via via mutate. Il lavoro di squadra messo in campo dalle sezioni aderenti della Lilt, Asp, Gal Kroton Slowfood e mondo della scuola ha così consentito di modificare le cattive abitudini alimentari dei ragazzi, prevenire l'obesità infantile e i fattori di rischio oncologici”. Sono intervenute alla presentazione del report finale la vicesindaco, Antonella Cosentino, che ha ribadito che il mondo della scuola deve essere “un presidio fondamentale per l’educazione alla salute” e si è complimentata per l’impegno della Lilt nel nostro territorio, Antonella Romeo, dirigente scolastico Ic Alcmeone, Roberta Marino, referente per l’Ic Alfieri, Mariangela Crudo, referente scuola elementare Margherita e Debora Mandica, dietista Lilt Crotone.
[Fonte: crotoneinforma.it ]

Demos partnership di Lilt per il progetto "La Scuola della Salute"

Scuola della salute

29/05/2017

Demos orgogliosa e fiera di aver contribuito alla ricerca denominata "La Scuola della Salute" . Progetto promosso dalle sezioni provinciali della Lilt Crotone, Bari, Bat, Reggio Calabria e Vibo Valentia
Perchè la Demos è fortemente persuasa : "Prevenire oggi. Per crescere sani domani ".

Demos indaga il mondo delle calzature sportive


DemosLogo

Lo stile sportivo nell’abbigliamento sta vivendo una vera e propria rivoluzione di emancipazione così da crescere ed acquisire un “atteggiamento” fashion esplorando territori oltre all’ easy care ed easy wear che costituivano i cardini fondamentali e sintomatici di questo tipo di indumenti. Sulla base della ricerca condotta da Demos attraverso il Panel Consumer nel 2016 si possono ricavare i seguenti dati : il 63,4% degli italiani è propenso a svolgere attività sportiva, il 56,7% ( del segmento 63,4%) pratica almeno uno sport con prevalenza netta di soggetti maschi fino ai 44 anni (85,3%), (di cui il 39,8% frequenta regolarmente attività presso Palestre ) ; il “gentil sesso” rimane circoscritto ad una fascia di età che vede una forbice tra 24/26 anni; gli uomini praticano una o più più discipline ginniche fuori dai canali delle palestre frequenza maggiore nella fascia di età con forbice tra over 45 anni entro un limite massimo di 62/64 anni ; Le donne che praticano sport ( con percentuale di segno positivo in crescita) investono nel body care.L’intero mondo sport system vede una spesa media dell’86% nello sportswear, ( con segno positivo in termine di crescita) mentre solo il 14% nell’active...
Se desideri approfondire l'argomento invia una mail a : info@demosricerca.it


Demos indaga La Scuola della Salute


DemosLogo

E' partita alla grande , con grande partecipazione ed entusiasmo, la Campagna che vede impegnata la Demos Sviluppo Ricerca nel progetto alimentare "La Scuola della Salute " . Successo inaspettato riscosso tale da richiedere l'estensione anche in altre realtà geografiche. Un successo che, come sottolineato dalla collega Paola Montorfano, " ... supera le aspettative ... segno che l'obiettivo individuato era nel segno positivo ..." . Attenzione anche da parte dei mass media che hanno accolto con piacere e divulgato l'indagine.


Demos indaga sulla Prevenzione oncologica, presentato il progetto "La scuola della Salute " Giugno 2016

DemosLogo

Mangiare sano ed educare alla sana alimentazione, a giugno 2016 parte il progetto promosso da Lilt, Asp, Gal e Slowfood con la collaborazione della Demos Sviluppo Ricerca snc . Cambiare gli stili alimentari sbagliati dei ragazzi si può e si deve. Prevenire è importante per far crescere in salute i giovani, salvaguardandoli da malattie come il diabete, l'infarto, il cancro. In tutto saranno 300 i giovani che beneficeranno del progetto, 180 calabresi e 120 pugliesi. Tra le finalità dell'innovativo progetto:modificare le cattive abitudini alimentari dei ragazzi, prevenire l'obesità infantile e i fattori di rischio oncologici. Questo progetto, nella sua prima fase, prevede la formazione di una task force interregionale per la promozione della sana alimentazione di cui fanno parte psicologi, biologi e/o nutrizionisti, sociologi, operatori del mondo dell’agricoltura biologica, rilevatori statistici. Il progetto sarà, infatti, costantemente monitorato da volontari (rilevatori statistici) che, dopo essere stati formati, raccoglieranno i dati statistici, forniti dalle famiglie, per rilevare il cambiamento di stili di vita in atto. I dati statistici, al termine del progetto, saranno rielaborati da un istituto statistico di Como , Demos Sviluppo Ricerca snc , partner del progetto, divulgati e fungeranno da indagine epidemiologica sul cambiamento di stile di vita e promozione della salute messo in campo dal progetto".


Demos augura un BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO 2016


DemosLogo

La Demos ringrazia tutti coloro che hanno riposto fiducia e offerto la loro disponibilità a collaborare con la società. Quello che oramai giunge alle porte si chiude sicuramente con un bilancio di attività in positivo ed in continua crescita. Fervono i preparativi per iniziare il nuovo anno 2016 con nuovi impegni e nuove misure per "un cammino di Miglioramento Continuo ... in vista di una crescita con il segno positivo ... doveroso quindi per il momento ringraziare quanti hanno creduto e continuano a credere nel nostro impegno ... " (questa la chiusa del discorso del Presidente Montorfano Paola ) . A tutti semplicemente AUGURI ma con la certezza che riprendiamo prestissimo , infatti il 4 gennaio 2016 saremo insieme a voi già pronti per ripartire ALLA GRANDE con tantissime attività in progress.!


Demos indaga il mondo del Pet


DemosLogo

Gli italiani si confermano nell'opinione comune riconosciuta da sempre di essere dotati di un grande cuore capace di esprimere amore vero e rispetto anche verso gli animali domestici con cui sempre più convivono in un rapporto di reciproca donazione e per i quali sono poco propensi alle rinunce di spesa economica convinti di ricevere emotività affettiva e anche benefici in termini comportamentali nell'educazione dei propri figli. Interessante riflettere su alcune osservazioni emerse dall' ultima ricerca condotta da Demos Sviluppo Ricerca snc : - aumentano in tal proposito i proprietari di animali nei comuni di ampiezza demografica superiore ai 100.000 abitanti (se si pensa che nel 2013 erano presenti maggiormente in piccoli centri demografici) segno positivo evidente che si giustifica grazie all'azione amministrativa di consapevolezza maggiore e di dedicare spazi pubblici riservati alla libertà dei nostri amici a quattro zampe; - Decisamente in crescita il canale di acquisto Pet shop Market Store che offre maggiore varietà di prodotti per ogni esigenza, garantendo una sicura disponibilità di prodotti sempre ben forniti nell'arco dell'anno e il processo di acquisto è supportato da personale qualificato; - la vendita on line/web invece...
Se si desidera maggiori informazioni inviare mail a : info@demosricerca.it


Demos indaga il mondo jewelry


DemosLogo

La gioielleria intesa come canale di vendita tradizionale, che tocca una percentuale del 67% non perde fascino e continua ad attestarsi fermamente come il canale preferito per acquisti di jewelry degli italiani per almeno tre buoni motivi: contatto/tocco manuale, affidabilità del prodotto e dell'insegna, conoscenza territoriale e del personale. Quanto emerge dalla rilevazione effettuata a Dicembre attraverso il Panel Consumer della Demos a cui hanno partecipato circa 20.000 respondent. Tra i fattori esterni attrattivi per l'acquisto è ancora la vetrina che insieme alla varietà e disponibilità dei modelli, grazie anche ad un personale affabile che supporta e consiglia il cliente , giocano un ruolo molto attivo nella convinzione motivazionale d'acquisto. Le vendite web/on line pur facendo leva sulla convenienza del prezzo, modalità di pagamento ed altri elementi, sebbene non trascurabili ma che hanno ancora da radicarsi nella mentalità dell'acquirente, arrancano nelle vendite. Ma fattore sorprendente è il trend in crescita di modelli di marca anche poco affermati e a costo contenuto con una particolare attenzione verso elementi distintivi come "semplicità e originalità " quasi a rasentare "estrosità fantasiosa o richiamo alle tradizioni e multietnicità " che sembrano essere molto apprezzati e spesso scavalcano anche il design e la notorietà della marca...
Se desideri approfondire l'argomento invia una mail a : info@demosricerca.it


Demos indaga il mondo della Medicina Preventiva


DemosLogo

Risonanze magnetiche, Tac , Ecografie, Radiografie, Controlli Cardiologici sono solo alcuni esempi di Medicina Preventiva ossia Prescrizioni che molto più spesso i medici sono costretti a prescrivere ossia sono quelli più toccati dalla “medicina difensiva " che spinge i medici a prescrivere esami, visite, mandando i pazienti dagli specialisti per evitare le cause ed evitare che il magistrato a seguito della denuncia del paziente possa iscrivere il medico nel registro degli indagati. Una questione di sicuro delicata che emerge anche dalla ricerca condotta dalla Demos con interviste a metodologia CATI e che ha confermato pienamente il timore dei medici. Dalla ricerca risulta anche che i medici accusano di non avere cautele e che spesso le denunce arrivano anche a distanza di un decennio dall'intervento del medico da parte del paziente e se a questo si aggiunge che molti Presidi Ospedalieri, per carenza economica, non coprono i professionisti neppure con la dovuta e auspicabile assicurazione. A proposito poi delle Compagnie Assicurative emerge dal sondaggio il sospetto che alla fine a guadagnarci siano proprio le Compagnie Assicurative che selezionano con molta precisione e cautela nonché diversi limiti i professionisti da assicurare e a cui chiedono un cospicuo esborso di denaro ... sempre meglio che trovarsi all'improvviso iscritti nel registro degli indagati.


Demos indaga il mondo delle auto


DemosLogo

I mercati occidentali hanno risentito in modo sostanziale della crisi finanziaria ed economica del 2009 Nel 2015, finalmente,questo è quanto emerge dalle proiezioni di vendita realizzate dalla Demos snc , sarà registrato un nuovo record di vendite su scala mondiale, con oltre 80 milioni di auto vendute! Ma, al di là dei dati sulle vendite, il mercato automobilistico continua a evolvere e a innovarsi sia in termini di prodotto (nuove energie di propulsione come l'Hybrid,, nuovi materiali, nuovi design) che di commercio, grazie in particolare alla crescente diffusione dell’e-commerce .Il mercato registra circa 700 vetture per 1.000 abitanti. L’auto oramai fa parte integrante della “cultura” e in particolare i giovani italiani non esitano a rimanere più a lungo in famiglia per affrancarsi dal vincolo finanziario dell’alloggio ed essere quindi in grado di acquistare un’auto Le vendite poi di auto nuove continuano ad aumentare. Nel primo semestre, hanno registrato un rialzo per il quarto anno consecutivo e un nuovo record, che per la prima volta supera la soglia di circa 80 milioni di unità. Le vendite di auto nuove hanno quindi rapidamente raggiunto e oltrepassato i livelli precedenti alla crisi del 2008, dopo un periodo di leggera flessione dovuto al rallentamento economico della crisi...


Demos indaga il consumo dell'Oro Blu


DemosLogo

L'indagine condotta da Demos sul consumo dell'acqua denominata "oro blu" lascia l'amaro in bocca o quanto meno una "sbornia" che consegna un quadro di percezione molto offuscato nei consumatori. In Italia si è determinato il partito dei maniaci dell'acqua in bottiglia, che sovente raggruppa gli idro-scettici del rubinetto , grazie anche ad una pubblicità martellante, basti pensare che di marchi per l'acqua in bottiglia noti se ne contano almeno 350, e poi esistono i fan dell'acqua da rubinetto che sostengono che l'acqua che scorre dal rubinetto di casa è di buona qualità , salvo casi circoscritti geograficamente, e che "non berla è un peccato" almeno veniale.Ad inquinare le convinzione degli uni e degli altri consumatori di tipologia diversa incidono diversi fattori... L'indagine ha preso in considerazione anche altre modalità di distribuzione e vendita dell'acqua come quella comunemente indicata "in boccione" che si afferma non solo nella rete di vendita bussiness ma comncia a entrare anche nel mercato domiciliare... Disponibile il report su richiesta: info@demosricerca.it


Demos indaga il mondo del turismo


DemosLogo

La Demos ancora per il terzo anno consecutivo è impegnata nell'indagine a tutto campo dell'analisi dei comportamenti turistici degli italiani; delle dinamiche della domanda,dell' andamento qualitativo e quantitativo. La ricerca prevede nello specifico la rilevazione del grado di soddisfazione dei turisti in Italia, dei comportamenti di consumo e dell’impatto economico del turismo e prende in esame anche l'analisi dell’andamento congiunturale dell’occupazione nelle strutture dell’ospitalità, le caratteristiche della clientela italiana e straniera, modalità di comportamento, prenotazioni in proiezione dei mesi successivi. Una sessione della ricerca sarà dedicata interamente ai flussi del turismo organizzato verso l'Italia e verso i Paesi competitors, esaminando previsioni, gradimento dei prodotti, le caratteristiche dei turisti, le problematiche di commercializzazione ...


Demos indaga il mondo della telefonia mobile


DemosLogo

Demos ha condotto un'indagine a 360° con interviste 2B2, interviste Capi domiciliari e Mystery Shopping sul variegato e molto confusionario mondo della telefonia mobile. La confusione, il dubbio e la mancata trasparenza sono percepiti dalla stragrande maggioranza degli intervistati (87%) come tratti comuni quasi inconfondibili di tutti gli operatori. A questo si aggiunge , come se non bastasse, attivazioni e/o servizi internet a pagamento in abbonamento mai richiesti; applicazione non corretta di tariffe e problemi di fatturazione; poca trasparenza nella pubblicità delle offerte commerciali; ritardo nella gestione dei recessi di contratto; fatturazione del traffico dati non gestito correttamente. L'esito dell'inchiesta sul grado di soddisfazione conferma appieno i dati pubblicati tra l'altro anche da Altroconsumo che ha promosso a marzo 2015 un'azione collettiva per risparmiare sulle tariffe dei cellulari sempre più un mercato convulso e pieno di insidie.


Demos indaga sulla qualità percepita dai clienti del CTP


DemosLogo

La rilevazione sulla soddisfazione dei clienti del servizio di Trasporto Pubblico Locale erogato da CTP, effettuata nel 2014, fa seguito a quelle sviluppate annualmente a partire dal 1999, con lo scopo di monitorare e migliorare la qualità del servizio offerto, migliorare la relazione con l’utenza e recepirne i suggerimenti. L’inchiesta è stata sviluppata con lo scopo di garantire la compatibilità dei dati con i risultati degli ultimi anni e, allo stesso tempo, ampliare le informazioni disponibili per il miglioramento del servizio. Gli obiettivi possono essere sintetizzati come segue: · Fornire a CTP una valutazione significativa del grado di soddisfazione dei propri clienti, sia a livello globale sia per i singoli fattori di qualità del servizio, con la possibilità di fornire una correlazione per: – Sesso; – Possesso di abbonamento; – Frequenza d’uso; – Depositi a cui compete la gestione dei mezzi e il coordinamento del personale. · Fornire un confronto con i risultati delle inchieste degli anni precedenti; · Fornire agli utenti intervistati la testimonianza dell’impegno e dell’attenzione dell’azienda nei confronti dell’utenza e delle esigenze dell’intero territorio.
La versione integrale gratuita è disponibile a richiesta: info@demosricerca.it


Demos indaga il succo di frutta


DemosLogo

Il mercato dei succhi di frutta, secondo i dati dell'indagine condotta dalla Demos,non presenta evidenti segni di crisi anzi si arricchisce di segmenti di mercato nuovi e incide sul paniere dei consumi degli italiani con penetrazione di circa l’80%, grazie anche a segmenti innovativi che rispondono meglio al trend di mercato e creano nicchie di consumo che sono ancora poco esplorati (basti pensare ai frullati freschi smoothies) o formano dei mix con altre bevande. Il mercato tuttavia, nella convinzione culturale del consumatore, vive ancora in uno stato di confusione in merito alla esatta terminologia. Dalla ricerca è emerso che il succo di frutta è auspicato dal consumatore quale prodotto costituito dal 100% di frutta; il succo concentrato è consapevolmente considerato come una spremitura della parte centrale o comunque più consistente del frutto che offre il meglio della qualità mentre tecnicamente è tale allorchè , esclusa, cioè eliminata, la componente acqua, la percentuale di frutta è almeno pari ad una quota del 50%;il nettare viene percepito per lo più come l'essenza del frutto privo di zuccheri aggiunti mentre per legge si parla di nettare proprio per la presenza aggiunta di zucchero in una percentuale che non superi 1,5 del peso complessivo del prodotto.a di zucchero in una percentuale che non superi 1,5 del peso complessivo del prodotto...
Vuoi avere il report integrale gratuito ? Invia una mail a: info@demosricerca.it


Demos indaga: Mystery Shopping/Mystery Client


DemosLogo

Il Mystery Shopping è una pratica metodologica di Marketing, come è noto, molto usata nell’ambito delle ricerche di mercato. È adottato e consigliato dagli Istituti/Società di Ricerche di Mercato ai propri Clienti per tenere sotto controllo le procedure, l’erogazione di servizi , la vendita dei prodotti e avere garanzia della soddisfazione dei propri clienti e quindi rientra nell'ambito dell'osservazione e valutazione della Customer Satisfaction... In sintesi scrutando i dati della Demos Sviluppo Ricerca snc snocciolati dalla Montorfano Paola , quale partner e Direttore Manager Field , con soddisfazione, l'anno in corso ha visto la nostra società in crescita anche in questo campo, impegnata in quasi cinquemila mistery realizzati in tutta Italia anche e soprattutto grazie alla nuova organizzazione interna che ha fortemente creduto e puntato in questa metodologia con asset nuovo , sfruttando la moderna tecnologia app, garantendo una dinamica di esecuzione più snella e veloce e al contempo ottenendo risultati ottimali. " Ringraziamo i collaboratori..." , queste le parole espresse con una punta di orgoglio e commozione dalla Montorfano, "... che hanno creduto, sostenuto e offerto spunti di riflessione per migliorare la metodologia... ancora una volta confermando di credere nella nostra società..." . Prosit!


Demos indaga: Pharma


DemosLogo

Nasce la nuova Divisione della Demos snc completamente dedicata alle ricerche di mercato del segmento Pharma. Una decisione , quella di creare una struttura nuova e indipendente, sia per motivi di organizzazione , dettati dall'aumento considerevole di indagini, sia per sviluppare con personale dedicato e metodologie appropriate le ricerche pharma. Soprattutto la nuova metodologia è la novità fondamentale che ha permesso uno sviluppo più dinamico , riducendo il timing di field, e una partecipazione dei respondent più incisiva raggiungendo obiettivi diretti. Ci piace formulare l'augurio al team della nuova Divisione Pharma riportando le parole del Presidente della Demos snc, Montorfano Paola: "... nel solco dell'esperienza accumulata negli anni ma con uno sguardo penetrante ... come la prua di una nave che per procedere deve immergersi fino in fondo e separare le acque per solcare verso nuovi lidi alla ricerca della linfa vitale..."


Panel Consumer : siglato l'accordo


DemosLogo

La Demos Sviluppo Ricerca snc , dopo circa un anno di test con oltre 10.000 interviste on line, finalmente sigla uno storico accordo con l' Istituto Internazionale Panel Consumer , specializzato nelle interviste di ricerche di mercato CAWI/on line. L'accordo, oltre a testimoniare e premiare gli sforzi messi in campo dal Field Demos snc, che ha realizzato in pochi mesi , meno di un anno, e testato con oltre 10.000 interviste on line in tutta Italia ed in vari segmenti di mercato, conferma pienamente le prospettive per il futuro. Inoltre la collaborazione congiunta con l'Istituto Panel Consumer offrirà la possibilità di mettere a disposizione degli Istituti di Ricerca un panel di respondent costituito da circa 25.000 partecipanti. Una nuova sfida che la Demos non solo ha coltivato, ma nutrito e gestito nella piena convinzione di una sempre maggiore crescita della società capace di superare macigni rocciosi con la tenacia professionale e la convinzione filosofica che "VEDERE IN GRANDE E' VEDERE LONTANO; sapere vedere lontano è sapere percepire e solcare i crepacci nascosti laddove altri preferiscono il levigato sentiero..."


Novità Server Demos


DemosLogo

Durante la scorsa settimana il Server della Demos è stato in gran fermento ( dopo le novità dei mesi scorsi con Qr Code prima sperimentazione e NFC a seguire) per una nuova integrazione creata da TwHello, che consentirà ai nostri sondaggi di essere condotti a voce o SMS (messaggi di testo) sui telefoni degli intervistati! In sostanza, l'integrazione permette TwHello di fornire il codice per rendere il sondaggio compatibile per SMS e rilevamento di voce. Quando il convenuto chiama o tasta il ​​numero di telefono assegnato al sondaggio, TwHello leggerà il sondaggio scorrendo ogni domanda. Il rispondente può quindi rispondere alle domande one-by-one sia premendo il tasto numerico appropriato o rispondere con la voce. L'interazione con il Server della Demos è un grande passo avanti perché permette di raggiungere anche target che non dispongono di connessione internet oppure pc come ad esempio spesso gli anziani che sono esclusi quindi dalla ricerca che diventa monca. Presto altre sperimentazioni ed altri interessanti quanto utili sviluppi!


Demos indaga sulle Proiezioni Elettorali Europee 25 Maggio 2014


DemosLogo

La Demos Sviluppo Ricerca snc ha ricevuto con orgoglio l'incarico dalla prestigiosa Società di Ricerche di Mercato SWG srl di Trieste di gestire il field per le Proiezioni Elettorali Europee del 25 Maggio 2014. Straordinario il successo ottenuto frutto della grande competenza e professionalità della Società di Ricerche di Mercato SWG srl che ha sostenuto con particolare cura la gestione coniugata del field con la società di field Demos Sviluppo Ricerca snc. Un ringraziamento alla SWG srl per la fiducia, l'incoraggiamento e il sostegno espresso e largamente offerto alla Demos Sviluppo Ricerca snc che ha permesso di raggiungere con grande precisione e soddisfazione un risultato ambito e puntuale.


Demos presente al MATCHING 2013


DemosLogo

La Demos Sviluppo Ricerca snc ha partecipato al Matching 2013 Edizione 2013 tenutasi il 25/27 novembre 2013 a Rho. Grande successo ed attenzione ha ottenuto lo stand espositivo della Demos con davvero visite e richieste e contatti superiori alle aspettative. Visite e complimenti ricevuti che hanno gratificato lo staff della Demos per il lavoro minuzioso preparatorio. Un successo che permette di guardare avanti con ottimismo e continuare il cammino nel solco oramai tracciato. La Demos snc ha realizzato gratuitamente alla fine del Matching 2013 anche un sondaggio web rivolto a tutti i partecipanti, che ha visto la partecipazione della quasi totalità delle aziende partecipanti e i cui risultati sono stati presentati alla Compagnia delle Opere che ha autorizzato e gradito molto l'iniziativa spontanea e volontaria.


Demos indaga il mondo del Fai da te


DemosLogo

La Demos Sviluppo Ricerca snc ha indagato nel mese di ottobre novembre e dicembre il mondo del " FAI da TE " in collaborazione con un noto brand nazionale. Un mercato in continua espansione caratterizzato e sospinto da una maggiore domanda determinata sicuramente dalla crescente crisi economica che spinge ad ottimizzare gli acquisti riducendo di gran lunga il badget di spesa; Un mercato che offre una selezione completa e variegata di marchi che permette di scegliere ciò che è più adatto alle esigenze della clientela; Un mercato che offre l'occasione per liberare le ali alla fantasia e dare la possibilità a tutti gli amanti del fai da te di dar vita creando e ritoccando oggetti oramai in disuso ; Un mercato che mette a disposizione corsi, guide che insegnano come effettuare interventi di manutenzione o riparazioni e realizzazioni fai da te; Un mercato del migliore prezzo dove però questo non significa sempre e comunque il prezzo più basso ma piuttosto quello che crea una relazione tra le aspettative del cliente in termini di costo finale ma in considerazione della qualità dei singoli prodotti e la qualità generale della realizzazione dell'opera. Un mercato , dicevamo, in crescita e che ha ancora molto da offrire e in tempi di controllo della spesa può essere utile tenere in considerazione.


Demos indaga il mondo delle assicurazioni


DemosLogo

Nel mese di gennaio 2011 la società EMF Group s.r.l., società di consulenza nel settore bancario ed assicurativo, ha affidato a Demos Sviluppo Ricerca la realizzazione di 1.000 interviste telefoniche come modalità di raccolta dei dati per una ricerca di mercato volta a valutare i comportamenti di acquisto e il livello di conoscenza/soddisfazione nei confronti di polizze assicurative a copertura dei rischi vita (quali decesso, malattia grave, invalidità, inabilità, perdita dell’impiego, infortuni ecc...) e degli operatori con i quali hanno sottoscritto la polizza. Il campione intervistato era composto sia da persone che hanno sottoscritto una o più polizze assicurative di "protezione" sia da persone che non hanno sottoscritto alcuna delle polizze oggetto dello studio; le variabili di segmentazione prese in considerazione sono state: Area geografica, Ampiezza centri, Età, Sesso, Scolarità Un estratto dei risultati dell'indagine è stato presentato nell'ambito dell'IPM (Italy Protection Forum) realizzato a Milano nel mese di marzo 2012, un evento annuale aperto agli addetti del settore dedicato all'assicurazione protection ed al quale partecipano i principali esponenti del mondo assicurativo e bancario.


Demos indaga con Telepass nell'ultima indagine di customer satisfaction


DemosLogo

Luglio 2012
Telepass ha commissionato a Demos Sviluppo e Ricerca un'indagine telefonica per ottenere valutazioni ed opinioni sul servizio vacanze4telepass.
LEGGI L'ARTICOLO: ..."A proposito di vacanze4telepass, nello scorso maggio Demos Sviluppo e Ricerca ha realizzato un’indagine telefonica per Telepass con l’obiettivo di ottenere valutazioni ed opinioni su questo servizio. E i risultati sono stati significativi. Infatti i giudizi sono molto positivi, soprattutto in termini di efficienza - per il 37% degli intervistati - ma anche di qualità e cortesia –per il 31% – e convenienza del servizio – per il 29%. Le esperienze più gettonate sono i centri benessere e le vacanze e per la totalità degli intervistati il servizio ha risposto pienamente alle aspettative, tanto da indurli a riutilizzarlo in futuro e a raccomandarlo con convinzione ad amici e parenti."...